/

                                                         Notizie e commenti
                                                               
      sabato 25 maggio 2024

                                         Per l'archivio degli anni precedenti clicca sul globo 

                                                                              
Scrivi al sito          

                                                                   
                           
     

  ULTIME NOTIZIE

GRANDE OMIZIO A CACCURI DI JASMINE CRISTALLO CANDIDATA ALLE EUROPEE

domani sera a caccuri comizio di jasmine cristallo

SI è SPENTA FILOMENA DE MARCO


VIVA LA RAI E I SUOI DIRIGENTI

ADDIO A ELVIRA AMATO

SI E' SPENTA GIUSEPPINA PISANO

E' MORTO VINCENZO FAZIO

DOMANI SI CELEBRANO LE PALME

 di gioia incontra imprenditori e associazioni


IL FATTO

BASTA CON LE CALUNNIE:

IL MIRACOLO DI AVESA. ELLY SCHLEIN. SANDRO RUOOLO ED EUGENIO MARINO APRONO 
                                         LA   CAMPAGNA ELETTORALE NELLA CITTà AMPANA.


MERITIAMO L'ESTINZIONE

PATRIMONI CULTURALI  IMMATERIALI CACCURESI

 LE VERE FERITE ALLA DEMOCRAZIA 

VIVA LA RAI E I SUOI DIRIGENTI

COM'ERA BELLA LA TERRA MIA

CIAO, PAPà


 






 

                                               IL FATTO    

 

      

 BASTA CON LE CALUNNIE: PEPPINO MARINO VOTA LEALMENTE COME HA SEMPRE VOTATO: DI GIOIA AL COMUNE E PD ALLE EUROPEE


    
Mi è giunta voce che qualche signore o qualche signora, evidentemente in vena di fecezie, nel miserabile tentativo di raccattare qualche voto tra i miei vecchi compagni del PCI, del PDS e poi Ds, sta spargendo la voce che io e mia moglie andremmo nelle case dei caccuresi a chiedere il voto per l lista Leali per Caccuri che candida a sindaco l’avvocato e maestro di musica Luigi Antonio Quntieri nel mentre ci spacceremmo ipocritamente per sostenitori della lista SIamo Caccuri guidata da Pino Di Gioia.
   Persone come me e mia moglie, con la nostra storia politica e personale, che abbiamo sempre fatto, a differenza di certe persone della coerenza, della lealtà politica e dell’attaccamento a una ideologia inconfondibilmente di sinistra come possono testimoniare centinaia e centinaia di caccuresi e decine di migliaia di calabresi con i quali abbiamo fatto politica e condotto battaglie politiche e sindacali memorabili sin dalla metà degli anni 60 del secolo scorso al punto che conserviamo ancora oggi come reliquie in casa i cimeli del nostro partito non avrebbero bisogno di sprecare nemmeno un secondo per smentire queste ridicole calunnie, ma mi secca lasciar passare sotto silenzio porcate del genere.   Si, è vero, sono andato ad ascoltare il comizio di Luigi

  e probabilmente ci andrò anche in futuro, l’ho abbracciato come faccio da almeno 30 anni  lo abbraccerò anche in futuro.

   Luigi Quintieri è un mio carissimo amico, anche se ideologicamente siamo probabilmente su sponde opposte, ma nel corso della nostra ormai ultra trentennale amicizia ci siamo sempre stimati reciprocamente e, a differenza di altra gente che dovrebbe essere più vicina alla mia ideologia e formazione politica, ha sempre collaborato lealmente con me in iniziative artistiche e culturali, mi ha chiesto pareri, suggerimenti che ho sempre elargito con piacere mostrando stima e rispetto nei miei confronti(sono stato, fra l’altro la prima persona, al di fuori dei suoi familiari e dei suo stretti collaboratori, che Luigi ha avvertito con una telefonata della accettazione della sua candidatura a sindaco, telefonata nel corso della quale gi ho comunicatola mia ferma determinazione ad appoggiare Pio Di Gioia e la sua lista, un candidatura, quella di Di Gioia, che è nata anche per mia iniziativa. Luigi Quintieri, da persona seria e onesta mi ha ringraziato per la schiettezza e la coerenza, e non ha minimamente cercato di farmi cambiare idea o di rifletterci un po’ proprio perché, a differenza di chi mette in giro notizie calunniose nei mie confronti, ha di me profonda stima e rispetto e sa che può voltarmi tranquillamente le spalle, una stima e un rispetto che altri mi hanno sempre negato e io, per quanto ho potuto, ho cercato di ricambiare tutto ciò, ma questo non significa che io abbia intenzione di votare Luigi Quintieri e la sua lista, non perché non sia una persona degna o non lo siamo suoi candidati, ma perché la mia storia politica e ideologica è un’altra e per nulla al mondo sono disposto a gettarla alle ortiche assieme alla mia coerenza e alla mia credibiltà che mi sono costruito in in 46 anni i politica attiva.

Io sono un uomo di sinistra, un comunista, lo sanno tutti, anche le pietre e non mi vergogno di dirlo, né mi nascondo dietro un dito; solo stato sempre leale, coerente e fedele al partito nel quale ho militato e ho appoggiato sempre i candidati nei quali si rispecchiava la mia fede politica, la mia visione della società e dei rapporti tra gli uomini; sono democratico, socialista, laico e pacifista per questo motivo alle amministrative voterò lealmente e convintamente Pino di Gioia e la lista siamo Caccuri anche perché, come molti cittadini di Caccuri, ho collaborato anche all’elaborazione del programma e alle europee il PD, la candidata jasmine Cristallo e un altro candidato che mi sceglierò in questi ultimi giorni e invito chi mi stima e mi conosce da una vita a fare altrettanto, non perché Luigi Quintieri e i sui candidati non siano persone serie o all’altezza, ma perché non sono la mia storia politica, la mia carne, il mio sangue.

Grazie a tutti e scusate il mio sfogo.

Peppino Marino

   IL MIRACOLO DI AVERSA. ELLY SCHLEIN. SANDRO RUOTOLO ED EUGENIO MARINO APRONO 
                                         LA   CAMPAGNA ELETTORALE NELLA CITTà CAMPANA.

 

 In una piazza molto affollata e galvanizzata dall'imminente consultazione elettorale del prossimo 9 e 10 giugno, la segretaria nazionale del PD Elly Schlein, accolta dal commissario delle federazione provinciale Eugenio Marino che è riuscito a costruire un'alleanza di centro - sinistra e a ricompattare il partito sulla candidatura a sindaco di Mauro Baldascino a sindaco di Aversa, la popolosa città in provincia di Caserta aha aperto la campagna elettorale per le europee e per il rimnovo del consiglio comunale della cittadina del Casertano. Un successo un po' insperato in una terra difficile,  anche se il  partito  nelle ultime settimane in tutti i sondaggi appare in netto recupero sulla destra e che potrà e dovrà costituire  il fulcro di una  coalizione democratica che riporti l'Europa sui suoi principi fondanti che sono la democrazia, l'accoglienza, il rispetto dei diritti civili, a cominciare dal diritto al lavoro, alla salute, all'istruzione, alla pace e al rispetto delle diversità contro il sovranismo e i rigurgiti xenofobi e razzisti.   Sul palco di Aversa anche il grande Sandro Ruotolo, giornalista anti camorra, volto stoico della Rai,  collaboratore e conduttore con Michele Santoro di storici programmi di approfondimento. Un successo quello della manifestazione di Aversa che lascia sperare in un risultato positivo, non solo ad Aversa, ma in tutto il paese e nella stessa Europa come lasciano intravedere i sondaggi delle ultime settimane e alcuni segnali di insofferenza per una destra sempre più reazionari e retrograda e che dimostra che quando si torna a fere politica col cuore, tre la gente, ascoltando i cittadini con umiltà e coraggio la risposta è sempre positiva perché la gente sente un grande bisogno di tornare alla politica, a una politica seria, una politica che non si solo fra carriera o affari, una fabbrica di poltrone, ma ingrao di volare alto, ridarci i sogni,m progettare il futuro di un  mondo libero, solidale, equo, un mondo di pace e coesione pacifica nel quale valga la pena di vivere. Viva la politica, viva le ideologie, viva la sinistra. 

pino di gioia, candidato a sindaco presenta la lista siamo caccuri

 

   Un Pino Di Gioia in forma smagliante ha presentato ieri sera, in modo impeccabile,  in piazza Convento, la lista "Siamo Caccuri" che lo candida a sindaco del paese per i  prossimi 5 anni. Dopo la presentazione formale degli otto giovanissimi candidati alla carica di consigliere comunale, imprenditori, insegnanti, tecnici, operatori turistici, il capolista si prodotto in un lungo excursus sul programma, scritto in collaborazione con la popolazione caccurese grazie alle risposte e ai suggerimenti forniti con la compilazione di un dettagliato questionario  a suo tempo distribuito nelle case dei caccuresi e pubblicato on line.  Dalle risposte dei cittadini è emersa la spaventosa carenza, anzi l'assenza di servizi socio sanitari e assistenziali per le persone fragili e per tutti i cittadini, l'assenza di  politiche e di centri di aggregazioni per i giovani, per il lavoro e per uno sviluppo socio economico in grado di fermare lo spaventoso decremento demografico che in pochi anni ha ridotto di oltre il 15 % la popolazione caccurese, un trend che se non si inverte tempestivamente sin dai prossimi mesi finirà per decretare la morte del paese che si va desertificando sempre più giorno per giorno. Chi si prenderà cura di tutti noi fra qualche anno, quando non saremo più autosufficienti o comunnque soggetti fragili,  si è chiesto il capolista di siamo Caccuri, se i giovani continueranno ad abbandonare questo paese? Da qui la necessità di istìtuire servizi socio sanitari, sportelli di informazione per i giovani sulle opportunità fornite dalle leggi regionali, nazionali, dalle risorse comunitarie, di creare centri di aggregazione per anziani e giovani, scuole professionali per l'apprendimento degli antichi  mestieri anche al fine di recuperare abilità e tradizioni, manutenzione regolare di impianti e attrezzature e promozione di attività sportive, valorizzazione del patrimonio ambientale e monumentale e fini turistici. Basta con il consumo di territorio ha esclamato il candidato a sindaco di Gioia; il nostro paese, a parte la realizzazione di uno scuola materna dopo che quella costruita appositamente negli anni 60 secondo i moderni canoni pedagogici è stata riconvertita in caserma dei CC, del problema della mancanza di loculi cimiteriali e di un luogo da adibire a mercato o a centro di raccolta in caso di eventi calamitosi, ha, tutto sommato, le infrastrutture necessarie; quello che mancano sono servizi socio sanitari, lavoro e valorizzazione delle risorse, comunità energetiche per ridurre l a bolletta energetica e per favorire la transizione energetica, provvedimenti che rilancino l'agricoltura, a cominciare dalla manutenzione della rete interpoderale esistente che e puntino alla promozione e commercializzazioni delle nostre eccellenze agro alimentari a cominciare dal rinomato olio di pennulara capace da solo di creare redditi pari a 2 milioni di euro; far rinascere il paese si può, posiamo farlo tutti insieme coinvolgendo tutti, i cittadini, le associazioni, i partiti, i giovani e gli anziani che sono risorse e non fardelli; tutti insieme possiamo dare un futuro al paese, ai giovani e invertire la tendenza allo sopolamento. Siamo Caccuri ha un programma serio, credibile e fattibile che abbiamo il dovere di realizzare sostenendo la lista che candida Pino Di Gioa. allora votiamo compatti i candidati di Siamo Caccuri. 

comizio di jasmine cristallo e, a seguire, presentazione della lista SiAmo caccui con giuseppe di gioia lunedi alle ore 21  a Caccuri in piazzale convento

 

 

   Lunedì prossimo (20 maggio), alle ore 21, nel piazzale del convento di Caccuri, ci sarà la presentazione della lista SiAmo Caccuri che candida a sindaco del paese, per le prossime amministrative di giugno, il dottor Pino DI Gioia. bancario, esponente del terzo settore di Crotone, da sempre impegnato nel sociale.
   Sarà presente all' evento Jasmine Cristallo, , candidata per il PD, partito del quale è anche dirigente nazionale,  alle prossime elezioni europee nella circoscrizione SUd.
 Jasmine Cristallo, catanzarese, meridionalista, portavoce nazionale dl movimento delle sardine è impegnata nel sociale e nella difesa dei diritti sociali è  come volontaria nella rete delle comunità solidali. 
  La lista SiAmo Caccuri capeggiata da Pino Di Gioia, nata per rilanciare Caccuri attraverso iniziative finalizzate a frenare lo spaventoso spopolamento del paese, 
ha come bussola gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda ONU 2030, lo sviluppo, l'occupazione e la valorizzazione di tutte le risorse locali, a cominciare da quella umana. un programma ambizioso, ma fattibile perché frutto di lunghi e approfonditi  studi e riflessioni e soprattutto dell'ascolto e della preziosa collaborazione delle popolazione caccurese, 
   Tutti i cittadini e gli amici de l'Isola Amena sono invitati a partecipare a questo importante evento. 

                                                                         CIAO, MAMMA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                         

                             ULTIME NOTIZIE 

 

                          23/05/20244

             LEALI PER CACCURI HA PRESENTATO I SUOI CANDIDATI A SANTA RANIA

La terza delle liste in campo per l'elezione del sindaco e del Consiglio comunale che dovranno amministrare Caccuri nei prossimi 5 anni, è stata presentta ieri sera a Santa Rania in piazza Italia, l'UNICA PIAZZA DEL PAESE, COME HA FATTO NOTARE UNA DELLE CANDIDATE INTERVENUTE, visto che piazza Annunziata non esiste più e "La piazza senza nome" non è stata riconsegnata alla popolazione che allo stato non può ancora fruirne e non si sa fino a quando. Un tragico destino quello delle piazze caccuresi; si iniziò con la distruzione di piazza Vittorio Veneto negli anni 40del secolo scorso e si continua ancora oggi. Una piazza Italia affollata nella quale i candidati si sono auto presentati prime di lasciare la parola all'avvocato Luigi Antonio Quintieri candidato a sindaco che ha criticato lo scollamento tra l'Amministrazione in carica e la popolazione amministrata, soprattutto quella di Santa Rania che, sollecitata più volte dall'oratore ha espresso platealmente il desiderio di un cambiamento molto avvertito, sia nella frazione che nel resto del paese. anche dalla manifestazione di Leali per Caccuri è emerso in modo lampante che l'addebito più grave che la popolazione muove all'Amministrazione in carica è l'autoreferenzialità e il mancato ascolto dei cittadini e dei loro rappresentanti per cui non si sono accolte critiche, suggerimenti, contributi che avrebbero potuto contribuire a risolvere molti problemi che oggi affiggono il paese ed evitare errori che ne compromettono o che, comunque, ne condizionano pesantemente il futuro.

                              21/05/20244

GRANDE OMIZIO A CACCURI DI JASMINE CRISTALLO CANDIDATA ALLE EUROPEE

  Con un grande comizio  la candidata alle elezioni europee per il PD nella Circoscrizione meridionale, Jasmine Cristallo, ha aperto ieri sera la campagna elettorale a Caccuri in una piazza convento affollata come non si vedeva dalle serate del Premio letterario  Caccuri. La leader calabrese, portavoce nazional  del movimento delle sardine e membro della Direzione nazionale del PD ha trattato molti temi che saranno al centro di queste importanti elezioni che potrebbero cambiare, nel bene e nel male, il destino e il volto di un'Europa che deve rtornare a essere, come ha sottolineato jaasmine Cristallo, un'Europa dei popoli e non dei mercati, un grande paese accogliente, garante dei diritti fondamentali di tutti i cittadini e soprattutto democratica, quell'Europa progettata da AltieroSpinelli, Ernesto Rossi, Eugenio Colorni e dagli altri confinati di Ventotene. Un grande stato federale che garantisca la democrazia, la giustizia sociale, sempre più attento alle regioni sottosviluppate e ai loro bisogni messe sempre più in difficoltà, come il nostro  Mezzogiorno, da politiche come l'autonomia differenziata che puntano ad accentuare il divario tra un nord ricco e un sud sempre più povero senza definire e approvare almeno i LEP (Livelli essenziali di prestazioni), anche se i un paese civile sarebbe più opportuno definire non livelli essenziali, ma livelli equi. Tutto ciò rischierebbe di andare in fumo in caso di un'avanzata di una destra sovranista e spesso xenofoba che snaturerebbe il volto dell'Europa disegnato dai padri fondatori. Per questi motivi è necessaria una grande mobilitazione che riporti la gente a votare e a votare partiti di centro sinistra e soprattutto il PD che può e deve dare un grande contributo per creare n'Europa democratica, solidale, accogliente, un'Europa di pace nella quale i popoli possano vivere e prosperare pacificamente nell'equità e nella giustizia.  

19/05/2024

domani sera a caccuri comizio di jasmine cristallo

Domani sera alle ore 21, a Caccuri, in piazza convento. Jasmine Cristallo, candidata del PD alle europee 2024 nella Circoscrizione Sud, terrà un pubblico comizio. tutti i compagni el PD e i cittadini di caccui e dei paesi vicini sono invitati a partecipare. L'8 e 9 giugno per il Sud e per un'Europa dei popoli e pere i popoli  votate e fate votare Jasmine Cristallo.

    

27/04/2024

SI è SPENTA FILOMENA DE MARCO

  Ho appreso con grande tristezza la notizia del decesso della nostra compaesana Filomena De Marco che si è spenta a Vibo Valentia dove risiedeva da molti anni. Filomena era sorella del professore Baldasarre De Marco e madre dei carissimi amici Franco e Giovanna Pirito. Filomena, che si è spenta serenamente, aveva festeggiato il 100° compleanno lo scorso 17 novembre per cui è la quinta tra le 10 ultracentenarie nella storia di Caccuri.
   In questi momenti di grande dolore mi stringo ai figli Franco e Giovanna, al fratello, ai nipoti tutti
e ai parenti tutti ai quali porgo le mie più sentite condoglianze. 

 

02/04/2024  

ADDIO A ELVIRA AMATO



  
Ho appreso solo per caso, nella tarda serata di ieri, la dolorosa notizia della scomparsa della carissima amica Elvira Amato. Definire Elvira una carissima amica mi sembra un po' riduttivo; in effetti per me, per mia moglie, per la mia famiglia era molto di più di un'amica, una sorella forse, forse una madre. Conoscevo questa splendida donna dalla mia infanzia, da quando bambino e poi fanciullo bazzicavo quella zona del paese nella quale oltre alla sua famiglia abitavano anche i miei nonni, poi le circostanze della vita fecero si che quella  con  Elvira diventasse un qualcosa di ancora più solido di una bella amicizia. Ciò che colpiva in lei, oltre alla bontà d'animo, alla capacità di socializzare e solidarizzare con tutti, alla generosità, alla mitezza era una straordinaria signorilità che ne facevano una donna di gran classe.
  Elvira aveva compiuto 100 anni lo scorso 3 settembre quarta tra le donne più longeve nella storia del nostro paese. Purtroppo mi rimane il rammarico di non aver potuto, non per mia volontà, essere presente né al suo centesimo compleanno, né al suo funerale per onorare degnamente questa cara "sorella" e me ne rammaricherò per il resto dei miei giorni. 
   In questi momenti di grande dolore cingiamo in un grande abbraccio la sorella Ida, la nostra carissima Valeria e i parenti tutti. Addio, Elvira, oltre che una grande carissima amica, sei stata per noi anche maestra di vita. Ciao e buon viaggio. 

02/04/2024
          
  SI E' SPENTA GIUSEPPINA PISANO



 
Si è spenta oggi a  Cirò Marina dove abitava da molti anni, la nostra cara compaesana Giuseppina Pisano, vedova dell'amico Gennaro Rao. Giuseppina aveva compiuto da pochi giorni 96 anni. Pur abitando nella cittadina rivierasca da parecchi decenni, era molto legata al suo paese di origine. In questi momenti di grande dolore mi stringo all'amica Nenè Rao, alla figlia Filomena e ai parenti tutti ai quali voglio far giungere le mie più sentite condoglianze.           



23/03/2024

E' MORTO VINCENZO FAZIO

  Abbiamo appreso con grande tristezza la notizia della morte di Vincenzo Fazio primogenito dell'amico e compaesano Salvatore Fazio (Ciciarone). Vincenzo era nato nel 1966 e ha abitato con la famiglia per molti anni in una fattoria di Ponte di Neto dove Salvatore si era trasferito dopo il matrimonio con una signora di Santa Severina. 
   Giungano ai familiari, ai cugini e alle cugine e ai pareti tutti le nostre più sentite condoglianze. 

 

23/03/2024

               DOMANI SI CELEBRANO LE PALME


   

 

Domani anche a Caccuri si celebrano i riti delle Palme con i quali la Chiesa ricorda il trionfale ingresso di Cristo in Gerusalemme cinque giorni prima della sua morte in croce il che dimostra come gli uomini dimentichino repentinamente la grandezza e i trionfi del personaggio di turno e ne decretino quasi sempre il declino e "la condanna a morte." Purtroppo le nostre tradizioni si sono profondamente modificate a cominciare dai luoghi delle celebrazioni: il vecchio Calvario di via XXIV Maggio fino a quasi la metà degli anni '70 del secolo scorso e il nuovo di via G. Dardani,  ma rimane quella bellissima delle palme di confetti e cioccolatini a quanto pare sconosciuta in molti altri paesi della Calabria e che mi auguro possa sopravvivere negli anni e nei secoli futuri. Chi volesse saperne di più può dare un'occhiata a questo link

http://www.isolamena.it/LAVORO/Tradizioni/Palme/palme.htm

Intanto voglio augurare a tutti i visitatori de L'Isola Amena di essere accolti con le palme in tutti i giorni della loro vita con questo collage fotografico

 

 

27/02/2024  

     di gioia incontra imprenditori e associazioni

   Bella, e interessante l'assemblea di ieri sera nel'ex Mattatoio di Caccuri nel corso della quale il candidato a sindaco del centro - sinistra Giuseppe Di Gioia ha incontrato imprenditori e rappresentanti delle associazioni che operano sul territorio per illustrare il risultato dei primi questionari compilati sia on line, sia nella versione cartacea dai cittadini di Caccuri  e per raccogliere ulteriori suggerimenti, proposte, esigenze delle categorie produttive, del mondo della cultura e del terzo settore, ma anche di cittadini comuni che hanno apprezzato l'iniziativa e manifestato, tra le altre cose, l'esigenza di essere sempre informati, ascoltati, consultati mediante assemblee pubbliche come questa. Tra le altre lamentele, che si evincono dal questionario, ma anche da alcuni interventi in sala, infatti, è emersa drammaticamente l'insoddisfazione della stragrande maggioranza della popolazione per lo stato carente dei servizi di assistenza agli anziani, ma anche la grave carenza di informazione, soprattutto per i giovani e per gli imprenditori che perdono così preziose opportunità di lavoro anche a vantaggio di un paese che perde ogni anno fette consistenti di popolazione e che rischia lo spopolamento. "Quale sarà il valore dei nostri immobili, delle nostre aziende, di un patrimonio che abbiamo faticosamente costruito in tanti anni se continuerà questa emorragia di risorse umane e questa desertificazione del paese?", si è chiesto il candidato a sindaco, un problema che bisognerà aggredire e risolvere nei prossimi mesi e nei prossimi anni pena la morte del paese. 


IN


                                                           Per inviare il vostro contributo cliccate sulla busta